Il 16 Settembre 1974 venne inviato nello spazio il segnale Arecibo (nome della località del radiotelescopio, nei pressi di Porto Rico), trasmesso in codice binario e contenente informazioni essenziali sul nostro pianeta come i numeri da uno a dieci, i numeri atomici di carbonio, idrogeno, ossigeno, azoto e fosforo, un’immagine stilizzata di un essere umano, una rappresentazione della Terra all’interno del sistema e un’immagine del telescopio di AreciboL’intento era quello di mandare una sorta di biglietto da visita del nostro sistema solare, della Terra e dell’uomo ad una eventuale civiltà extraterrestre, di preciso il messaggio era indirizzato verso l’ammasso globulare di Ercole M13, a 25 000 anni luce di distanza.
Sono necessari secoli prima che il messaggio arrivi a destinazione e altrettanti secoli perché un’eventuale risposta possa tornare indietro, più o meno 43.960 anni.
E se invece una qualche forma di intelligenza aliena avesse già risposto?
Il 15 agosto 1977, presso il Big Ear, cioè il radiotelescopio nell’osservatorio dell’Ohio, un volontario del SETI  (Search for Extra-Terrestrial Intelligence) alle ore 23:16, mentre analizzava alcune onde radio provenienti dallo spazio, registrò un segnale che sembrava provenire dal Sud-Est della costellazione del Sagittario, forse dalla  stella Tau Sagittarii, distante circa 122 anni luce da noi.
Il segnale fu molto forte: aveva una larghezza di banda circoscritta e una frequenza altissima, proibita ai trasmettitori terrestri; durò esattamente 72 secondi e il segnale non fu mai più rilevato in seguito.
Queste caratteristiche lasciano intendere una provenienza esterna alla Terra e al Sistema Solare.
Inoltre il Big Ear ha la particolarità di produrre, attraverso due lobi, due immagini dello stesso pezzo di cielo, leggermente sfalsate tra di loro per permettere un confronto e l’eliminazione di interferenze terrestri, ma il segnale Wow! fu captato da un solo lobo.
Si tratta quindi di un messaggio forte, chiaro, indirizzato ad un preciso canale con caratteristiche extraterrestri.
Negli anni in molti hanno provato a dimostrare l’infondatezza dell’origine aliena del segnale Wow! , ma nessuno è mai riuscito a smentire del tutto, in tutte le sue parti questa ipotesi.
Esistono gli alieni? Hanno capito il messaggio che è stato loro inviato? Ci hanno già risposto?

 

 

Fonte per le immagini: Pixabay

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here